Editoria

BIBLIOGRAFIA RAGIONATA

Il modello psico-socio-analitico deve a Luigi Pagliarani la sua messa a punto come struttura di pensiero in grado di coniugare la visione sul mondo interno con la lettura del mondo esterno.

Il nucleo centrale di questa applicazione pone un’attenzione psicoanalitica non solo agli individui con i loro “gruppi interni”, ma anche ai gruppi in assetto terapeutico o formativo, alle istituzioni come struttura di intergruppi e alla polis come sfondo sociale dentro al quale i contesti umani si muovono.

Pagliarani L.., “Il coraggio di Venere. Antimanuale di psico-socio-analisi della vita presente”, Raffaello Cortina Editore, Milano 1985

Pagliarani L. “Violenza e bellezza”, Guerini e Associati, Milano 1993

Pagliarani L. “Amore senza vocabolario”, Guerini e Associati, Milano 1995

Per una bibliografia ragionata delle opere di Luigi Pagliarani, si veda quella compilata da Carla Weber in appendice al testo di Forti D. e Varchetta G. “L’approccio psicosocioanalitico allo sviluppo delle organizzazioni” Franco Angeli, Milano 2001

Il modello psicoanalitico, con la scelta di alcuni autori in particolare, è l’impianto metapsicologico che permette di leggere l’inconscio, trovare modi per rapprensentarlo, individuare strategie per leggerlo, e fa da supporto al modello di ricerca ed intervento che orienta il lavoro con il paziente sia esso il soggetto singolo, il gruppo, l’intersistema istituzionale o la comunità tutta.

Freud S. Le Opere in generale, Boringhieri,

in particolare:

Freud S. Psicologia delle masse e analisi dell’Io (1921), Opere IX, Bollati Boringhieri, Torino

“ “ L’interpretazione dei sogni, vol III

“ “ Tre saggi sulla teoria sessuale, vol IV

“ “ I casi clinici, vol. VI

“ “ Inibizione, sintomo e angoscia, vol. X

“ “ Introduzione alla psicoanalisi, (1915-17) vol. VIII

“ “ Analisi terminabile e interminabile – 1937.

Klein M,, Scritti, Bollati Boringhieri, Torino1978

( una biografia con grande attenzione all’opera della Klein è quella di

Grosskurth Phyllis “Melanie Klein. Il suo mondo e il suo lavoro”. Bollati Boringhieri 1988)

Ferenczi S.,Opere, Cortina, Milano 2002

Balint, La regressione, Cortina, Milano 1983

Bion W, R., Esperienze nei gruppi, Armando, Roma 1971

Bion W.R., Attenzione e interpretazione, Armando, Roma 1973

(un lavoro organico su tutta l’opera di Bion è quello di

Grinberg L., Sor D., Tabak de Bianchedi E., “Introduzione al pensiero di Bion”, Raffaello Cortina editore, )

Racker H., “Studi sulla tecnica psicoanalitica: transfert e controtransfert”, Armando, Roma 1970

Meltzer D., “Il processo psicoanalitico”, Armando Roma 1965

Meltzer D., “Stati sessuali della mente”, Armando, Roma 1975

Meltzer D., “La comprensione della bellezza”, Loescher, Torino 1982

“ “ Lo sviluppo kleiniano, Borla, Roma 1986

La scoperta e l’interesse  per il lavoro psicoanalitico con i gruppi e con le istituzioni, soprattutto da parte di alcuni psicoanalisti inglesi,  porta Pagliarani  ad approfondire la loro ricerca e per alcuni a diffonderla in Italia.

Jaques E., “Lavoro, creatività e giustizia sociale”, Boringhieri, Torino 1978

Jacques E. Sistemi sociali come difesa contro l’ansia persecutoria e depressiva. In Klein M. (a cura di): “Nuove vie della psicoanalisi”, Il Saggiatore, Milano. 1966

Menzies I. E. P.,, I sistemi sociali come difesa dall’ansia. Studio sul servizio infermieristico di un ospedale., in “Psicoterapia e scienze umane”, 1-2, 1973

Fornari F., Scritti, Cortina, Milano 2011

Kaes R., Trasmissione della vita psichica tra le generazioni, Borla, Roma 1973

Kaes R., Il gruppo e il soggetto del gruppo, Borla, Roma 1984

La psicosocioanalisi individua negli Autori Argentini una prassi e una teoria che diviene la parte fondamentale del modo di agire nell’ambito della psicologia sociale analitica poiché offre una precisa tecnica per operare con i gruppi  e per intervenire nei diversi ambiti della comunità.

Pichon Rivière E. “Il processo gruppale”, Lauretana, Loreto 1985

Bleger J., “Simbiosi e ambiguità”, Armando Roma 2010.

Bleger J., “Psicoigiene e psicologia istituzionale”, La meridiana, Molfetta, 2011

Bauleo A., “Ideologia, gruppo e famiglia”, Feltrinelli, Milano1978

Langer M. “Maternità e sesso”, Loescher, Torino, 1981

Baranger,W. e M. (1961-2), “La situazione analitica come campo bipersonale”, Cortina, Milano,1990.

Chiozza L. “Corpo, affetto e linguaggio”, Loescher Editore, Torino 1981

Puget J. et alii, “Il gruppo e le sue configurazioni” Borla, Roma, 1996

Fa da sfondo al pensiero psicosocioanalitico una epistemologia complessa che sottolinea l’interdisciplinarità necessaria per poter operare con questo sistema di pensiero. Essa permette di comprendere, approfondire e sondare il sentimento transferale e controtransferale che orienta il lavoro con il singolo e con la collettività facendo della psicosocioanalisi una Psicoterapia Progettuale orientata all’analisi dell’attuale, cioè dell’hinc ed nunc..

Devereux G., “Dall’angoscia al metodo nelle scienze del comportamento”, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Roma 1984

Bateson G., “Verso un’ecologia della mente”, Adelphi, Milano ,1976

Capra F., “La rete della vita”, Rizzoli, Milano 1997

Maturana H. – Varela F., “L’albero della conoscenza”, Garzanti, Milano 1987

Maturana H. – Varela F., “Autopoiesi e cognizione”, Marsilio Editori, Venezia 1985

Bocchi G. – Ceruti M.(a cura di ) “La sfida della complessità”, Feltrinelli, Milano 1986

Heinz von Foerster, “Sistemi che osservano”, Astrolabio, Roma, 1987

All’interno di questo pensiero gli psicosocioanlisti hanno, fin dagli anni ‘80, dentro all’Associazione Ariele fondata da Pagliarani, e poi dentro ad Ariele Psicoterapia, di cui Ermete Ronchi con un gruppo di colleghi è stato il fondatore e l’animatore,   portato avanti la ricerca e l’applicazione del sapere psicosocioanalitico.

Si annoverano tra  i primi testi che hanno contribuito a costruire e ad approfondire questo modo di pensare:

Bortoloso Cassani M., “L’inconscio organizzativo. Analisi del controtransfert istituzionale”, Guerini Associati, Milano 1993

Basili A. Burlini A. at alii, “Glossario di psicoterapia progettuale”, Guerini e Ass. Milano, 1990

Burlini A. – Galletti A., “Psicoterapia attuale”, Franco Angeli, Milano 2000

Forti D. Varchetta G., “L’approccio psicoanalitico allo sviluppo delle organizzazioni”, Franco Angeli, Milano 2001

Ghilardi A.,Ronchi E. “Il sogno e la cura. L’istituzione come soggetto vivente”, ed. Ananke, Torino 2005

Pani R., Ronchi E., Scategni W., “Sogni e processi conoscitivi dell’istituzione”, CLUEB, Bologna 2006

Ronchi E., Ghilardi A. (a cura di), “Professione psicoterapeuta. Il lavoro di gruppo nelle istituzioni”, Franco Angeli. Milano, 2003

Natili F. e Tomè M. (a cura di) “Il progetto della bellezza. La progettualità degli individui e delle istituzioni”, Guerini e Associati, Milano(2006)

Forti D. Patruno D. (a cura di) “La consulenza al ruolo”, Guerini e Associati, Milano